Chi siamo

Avere il coraggio di partire per strade nuove! Ma noi questo coraggio l’abbiamo veramente? Chissà quante volte abbiamo avuto un pensiero di questo tipo e poi l’abbiamo lasciato cadere, perso fra le mille cose da fare, da organizzare, da definire. Abbiamo finito col decidere che ci avremo ripensato più avanti, che forse questo non era il momento giusto. E intanto il momento giusto non arriva mai… Ma poi che cosa sono queste “strade nuove”? Per noi, è la decisione di dedicare del nostro tempo ad un progetto di volontariato: una strada che per molti di noi è tutta da scoprire.

 
Quando un bisogno si fa sentire forte e il passare del tempo non ne riduce l’intensità, allora quel bisogno deve trovare risposte. Spesso le risposte si cercano negli altri; in chi ha le giuste competenze, in chi ha le opportune risorse: insomma, negli altri, fuori da noi. Fermandoci a riflettere, intuiamo che forse qualche risposta possiamo cercarla anche attraverso le nostre capacità e le nostre risorse. Questa è la partenza, lo stimolo per imboccare una nuova strada e dirigersi verso un percorso mai esplorato prima: metterci in gioco e partire. Nasce così una nuova associazione di volontari, volta a promuovere iniziative a favore delle persone con disabilità. La missione fondamentale di questo gruppo, che opera nel nostro territorio, è il riconoscimento della dignità individuale di ogni uomo. Una speranza ne è il motore principale: che queste persone, parte anch’esse della nostra comunità medicinese, possano trovare un ambiente che li accolga sempre più come presenze vive, con i loro limiti e le loro ricchezze.

Sarebbe presuntuoso pensare che noi stiamo dando ad altri qualcosa che non posseggono. Chi vive con persone disabili conosce bene il dolore, ma sperimenta anche quanti doni inaspettati la loro presenza può regalare. La partenza della nostra associazione è in apparenza fragile, ma certo racchiude grandi potenzialità. Non sappiamo ancora per certo che cosa, ma di sicuro qualcosa spunterà; come accade quando si vede un germoglio: per questo abbiamo deciso di chiamarci Associazione “Germoglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *